FLAMMULINA VELUTIPES

Denominazione:FLAMMULINA VELUTIPES Singer 1951    
Genere e specie:Flammulina velutipes
Classe:Basidiomiceti
Ordine:Agaricales
Famiglia:Tricholomataceae
Nomi italiani:Agarico vellutato, Fungo dell’olmo, Fungo del salice.
Cappello:2(5-8)10; giallo-aranciato, giallo-rossastro, più scuro al centro. Poco carnoso, da emisferico-convesso a piano-convesso, spesso sinuoso e irregolare, con margine involuto nel giovane; glabro, alquanto viscido e cartilagineo-gelatinoso.
Imenio:costituito da lamelle annesse al gambo, abbastanza larghe, prima biancastre e dopo crema-carnicino.
Gambo:fino a 10×1 cm; radicante, cilindrico e incurvato, spesso eccentrico. Cartilagineo, molto tenace e tipicamente vellutato; giallo-arancio in alto e bruno nerastro in basso.
Carne:tenace, elastica e sottile, giallognola, brunastra nel gambo; odore di foglie di geranio e sapore mite.
Habitat:ceppaie di latifoglie in particolare di olmo, salice, robinia, acero e sambuco; cresce in modo cespitoso con moltissimi esemplari. Abbastanza comune.
Altitudine:da 500 a 1500 m s.l.m.
Periodo crescita:da metà autunno a tutto l’inverno, anche sotto la neve.
Caratteri distintivi:di facile identificazione e inconfondibile con qualsiasi altra specie.
Commestibilità:Commestibile