CORTINARIUS SPLENDENS

Denominazione:CORTINARIUS SPLENDENS Hanry 1838    
Genere e specie:Cortinarius splendens
Classe:Basidiomiceti
Ordine:Agaricales
Famiglia:Cortinariaceae
Nomi italiani:Cortinario splendente.
Cappello:3(5-10)12 cm; giallo dorato, a volte con macchie brunastre al centro, prima convesso e poi appianato. 
Imenio:costituito da lamelle alquanto fitte, attenuate-annesse al gambo, giallo dorate e infine rugginose.
Gambo: fino a 6×1,5 cm; concolore al cappello, con bulbo marginato e resti di cortina alla sua base.
Carne: colore giallo dorata con odore nullo e sapore dolciastro.
Habitat: boschi di latifoglie e soprattutto con presenza di faggio.
Altitudine:da 800 a 1800 m s.l.m.
Periodo crescita:da settembre a novembre.
Caratteri distintivi: può essere scambiato con: Tricholoma equestre (ora non più tra i funghi commestibili) che ha carne bianca e non ha né cortina e né bulbo marginato; Tricholoma fulgens (non commestibile), molto simile ma presenta cospicui residui di cortina sul gambo, che è pure marginato, ed ha ugualmente carne gialla e stessi odore e sapore.     
Commestibilità:Mortale