CLITOCYBE RADICELLATA

Denominazione:CLITOCYBE RADICELLATA Gillet 1833
Genere e specie:Clitocybe radicellata
Classe:Basidiomiceti
Ordine:Agaricales
Famiglia:Tricholomataceae
Nomi italiani:Agarico radicato
Cappello:2(3-4)5 cm; giallo-brunastro o grigiastro, liscio e piano convesso, spesso con screpolature concentriche.
Imenio:costituito da lamelle biancastro-ocracee.
Gambo:fino a 3×0,6 cm; concolore al cappello, cavo e parte terminale con ampio ciuffo di ife miceliari fibrose.
Carne:esigue e con lieve odore di mela, sapore amarognolo.
Habitat:cresce gregario in boschi di aghifoglie o misti a latifoglie.
Altitudine:da 400 a 1400 m s.l.m.
Periodo crescita:da inizio primavera in poi, anche sotto neve, perciò assimilabile ad Hygrophorus marzuolus.
Caratteri distintivi:oltre ad essere la prima Clitocybe ad apparire è inconfondibile anche per la massiccia presenza di radici-ife alla base del gambo.
Commestibilità:Sospetto